2017 La ciclabile della Drava

E quest’anno la scelta è caduta sulla Ciclabile della Drava, questa volta è stato un cicloviaggio speciale, in compagnia di mia figlia Beatrice.PDopo aver passato l’inverno a studiare e ristudiare la meta per il viaggioestivo la scelta era caduta sulla verde Slovenia ma poi convinco mia figlia a seguirmi,per lei si è trattato della prima esperienza di vacanza a pedali per cui sono partito con qualche interrogativo ma tutto è filato per il meglio.Così il 3 luglio siamo partiti da Dobbiaco (BZ) per pedalare tra l’Italia e l’Austria seguendo il fiume Drava.

La prima tappa del vacanza è una classico delle ciclabili per famiglie: la Dobbiaco-Lienz, facile percorso in discesa tra i boschi dal confine alla cittadina austriaca, 50 km. E’ lunedì ma la ciclabile è ugualmente molto frequentata dai turisti in bicicletta. Non ci siamo fatti mancare nulla, compresa una sosta golosa allo spaccio Loacker e la salita a piedi alle porte di Lienz per ammirare le cascate Galitzenklamm 


La mattina seguente siamo ripartiti con meta Berg im Drautal : il fiume della Drava ora si fa imponente ,dal piccolo ruscello che era a Dobbiaco ora grazie ad alcuni affluenti si è ingrandito .Alla periferia di Lienz abbiamo deviato per visitare il museo romano della antica città di Aguntum : scavi, mura, le terme e il museo con i reperti ritrovati.Di nuovo in sella lungo la ciclabile con piacevoli tratti nel bosco fino a raggiungere Berg dove pernottiamo proprio a bordo ciclabile nelle simpatiche e confortevoli casette di legno della Radlerstation Sandhof.


E’ già tempo di rimontare in sella e ora la meta del giorno è il lago Millstatt che ci obbligherà poco prima di Spittal ad una deviazione dalla ciclabile per guadagnarci un bagno al lago.La pista si fa ora meno frequentata e ci godiamo il  silenzio e i piccoli borghi che incrociamo, silenzio interrotto per qualche mugugno di Beatrice per alcune brevi salitelle. Arriviamo a Seeboden con la minaccia di poggia ma troviamo una graziosa pensione in riva al lago per passare la notte.


Oggi come promesso mezza giornata relax al lago:troviamo subito una bella spiaggia attrezzata a Millstatt e quindi sosta per goderci l’acqua e il sole dell’Austria,nel pomeriggio recuperiamo il tempo perso traghettando da Millstatt a Großegg dove superiamo la collina che ci separa dalla Drava e pedaliamo alla diga dove deviamo per il centro di Paternion alla ricerca di un hotel per la notte.Dopo un rapido consulto decidiamo di concludere qui la nostra ciclovacanza ed il giorno seguente facciamo ritorno a Dobbiaco in treno

Scarica
Precedente La strada verde da Tavernola ai Colli di San Fermo

Lascia un commento

*