Dal Serio all’Adda : un giretto nella pianura bergamasca

Il punto di partenza di questo tour in bicicletta è l’Oasi Verde di Seriate, il più grande parco pubblico ben attrezzato del comune alle porte di Bergamo, infatti è molto  frequentato soprattutto d’estate per svago, divertimento e tranquillità.

Dall’Oasi si percorre la ciclabile del Serio su un fondo sterrato fino a raggiungere il ponte di Bariano (anche se io ho dovuto fare una deviazione a Martinengo perchè il fiume si è ripreso un tratto di costa portando via la ciclabile), quindi in direzione  Ovest si attraversa la Geradadda lambendo Treviglio.

La Geradadda è una zona della pianura lombarda compresa tra il fiume Adda a ovest, il fiume Serio a est e il fosso bergamasco a nord. Deve il nome  alle caratteristiche morfologiche del territorio, infatti i suoi strati profondi presentano fertili strati di ghiaia, che sono stati trasportati dai due fiumi che circondano il territorio per lungo tempo.

D’ora in poi per strade secondarie si attraversa il tratto di pianura racchiuso tra i fiumi Serio e Adda.

D’ora in poi per strade secondarie si attraversa il tratto di pianura racchiuso tra i fiumi Serio e Adda.Derivato dalle caratteristiche morfologiche del territorio, i suoi strati profondi presentano fertili strati di ghiaia, che sono stati trasportati dai due fiumi che circondano il territorio per lungo tempo.

Si prosegue verso Pagazzano con sosta al castello Visconteo, la cui attuale struttura risale all’inizio del XIV secolo. Il castello è a sezione quadrata e circondato da un fossato difensivo, ancora oggi irrigato, unico esempio visibile in bergamasca.

A Brignano piccola sosta alla Madonna dei Campi e quindi si prosegue l’avvicinamento all’Adda che si raggiunge poco prima di Cassano, dove con un bel single track si raggiunge la passerella di Fara Gera D’Adda.Si pedala ora lungo  il Naviglio Martesana e lo si segue fino a Concesa ( proseguendo invece lungola ciclabile dell’Adda si raggiunge Lecco) dove con una passerella sul fiume si arriva al Villaggio Crespi d’Adda.

Da Brembate si risale fino a Filago dove un’altra passerella ( la terza del giorno!) si attraversa un fiume , questo volta il Brembo. Qui su strada secondarie non molto interessanti si ritorna al punto di partenza con un ultimo tratto di ciclabile sul Serio.

Castello di Pagazzano
L'Adda a Cassano
Passerella sul Brembo
Crespi d'Adda

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.