2015 La mia via Francigena in bicicletta

Ed ecco il resoconto della mia via Francigena in bicicletta!

L’idea di percorrere la via Francigena in bicicletta  è scaturita l’anno scorso durante il coast2coast quando nei dintorni di San Gimignano avevo iniziato ad incrociare i cartelli che indicavano la via.
Per la prima volta ho affrontato un viaggio più lungo dei miei soliti giretti e le incognite erano per lo più legate al gran caldo di quest’anno, mentre molti amici e parenti, quando accennavo al fatto di voler andare a Roma in bici mi chiedevano: ma da casa? Da solo?
Ed io, “Si,perché no? “E poi in cuor mio sapevo che non sarei stato l’unico a percorrere la Francigena e avrei trovato compagnia e così è stato, tanto è vero che in piazza San Pietro sono arrivato con un bel gruppo di altri 8 cicloviaggiatori.

La mappa

Le Mie Tappe

Endine Gaiano-Fiorenzuola Km 134
Fiorenzuola-Pontremoli Km 118
Pontremoli-Valpromaro Km 108
Valpromaro-San Gimignano Km 111
San Gimignano-San Quirico D’Orcia Km 98
San Quirico D’Orcia-Acquapendente Km 71
Acquapendente -Viterbo Km 58
Viterbo-Formello Km 75
Formello-Roma Km 34

I pernottamenti

Fiorenzuola d’Arda: Parrocchia di San Fiorenzo tel.0523 982247

Pontremoli: Ostello Castello del Pignaro tel.0187 4601211

Valpromaro: Casa del Pellegrino tel.0584 956028

San Gimignano: Foresteria Monastero San Girolamo tel.0577 940573

San Quirico d’Orcia: Ostello Parrocchiale della Collegiata tel.0577 897236

Acquapendente: Casa di Lazzaro tel.0763 730177

Viterbo: Ospitale Torretta Pio VI tel.335 1621652

Formello: Ostello Maripara tel.334 2925118

Roma: Casa La Salle tel.06 666981

Partito da casa il 31 luglio la prima tappa è stata di trasferimento nella bassa bergamasca e il cremonese per imboccare la Francigena a Fiorenzuola.
Pernottamento solitario presso la parrocchia con la credenziale del Pellegrino , lasciapassare per ottenere ospitalità spartana ed economica presso parrocchie, conventi e ostelli per assaporare lo spirito del vero pellegrino.

I giorni seguenti ho affrontato le prime tappe della Francigena, seguendo le tracce Gps del sito viafrancigena.bike che con sterrati e strade secondarie mi ha condotto lungo il percorso dedicato alle biciclette.

Ho portato con me anche la bella guida edita da Terre di Mezzo che mi ha permesso di conoscere e  programmare per bene cosa vedere nei giorni a venire i luoghi che avrei percorso in bicicletta. Scalando il passo della Cisa per valicare gli Appennini ho raggiunto la sempre affascinante ma ostica Toscana con i suoi continui su e giù.
Giunto in val d’Orcia all’ostello di San Quirico ho finalmente trovato compagnia , Lucia Stefano partiti dal Varesotto, e Andrea di Empoli ma partito da Siena con cui l’affiatamento è stato immediato.Lungo le tappe seguenti il gruppo è via via aumentato accogliendo personaggi unici e di buona compagnia:i baby Antonio e Gianfranco studenti universitari partiti da Pisa, e nel finale si sono aggregati Davide , torinese che ha percorso l’intero tratto italiano dal passo del Gran San Bernardo fino a Roma , e le signore veronesi del gruppo Paola e Gabriella.Alla fine il gruppo è giunto a Roma con la soddisfazione di tutti per aver compiuto ognuno la propria piccola impresa personale, attraversando e conoscendo luoghi ma soprattutto persone che solo il viaggiare lento ti premette di conoscere ed apprezzare.

L’ultimo giorno l’arrivo a Roma è stato agevole seguendo la ciclabile del lungo Tevere  siamo arrivati comodamente in centro nei pressi di Castel Sant’Angelo per il nostro ingresso “trionfale” in piazza san Pietro per le foto di rito e il ritiro del Testimonium , il documento che certifica e ricorda il nostro pellegrinaggio a Roma.
Alla fine il GPS segnava 814 km ma ne è valsa sicuramente la pena!

 

 

Precedente 2014 Coast to Coast dal Tirreno all'Adriatico Successivo Tour del Vivione

Lascia un commento

*